Vedo e desidero il nuovo che non mi appartiene,
come diagnosi di vita.
Nasco nuovo nel declino dell’uomo vecchio,
come cura che tutto muta…
…in realtà.